Blog: http://Surrealismo.ilcannocchiale.it

L'invenzione dei mostri


The Invention of the Monsters, SALVADOR DALÌ - 1937 - oil on panel - 51.2 x 78.5 cm - The Art Institute of Chicago, Chicago -
L'Invenzione dei Mostri fa parte di una serie di lavori che si potrebbero definire tumultuosi, dipinti da Dalì tra il 1935 e il 1940; tra queste opere fanno parte anche "La premonizione della guerra civile" (vedi articolo del 23 ottobre) e "Cannibalismo autunnale". Questi dipinti sono un riflesso del tragico periodo che precedette la Seconda Guerra Mondiale. Salvador Dalì scrisse: "Queste persone iberiche che si divorano tra loro in autunno, esprimono tutto il pathos della guerra civile, pensata come un fenomeno naturale della storia."
Ne "L' Invenzione dei Mostri" Dalì fa una premonizione della Seconda Guerra Mondiale. Il titolo è stato ispirato dagli scritti di Nostradamus, che vedeva nell'apparizione di un mostro un presagio di guerra. Questa tela fu dipinta nelle montagne di Sommering appena pochi mesi prima dell' "Anschluss". Fu una vera e propria profezia.
Le donne-cavallo rappresentano i mostri del fiume (carattere femminile e materno), la giraffa incendiaria è il mostro cosmico e apocalittico (carattere maschile). Il gatto-angelo è il divino mostro eterosessuale, la clessidra rappresenta il mostro metafisico. Gala e Dalì insieme formano il mostro sentimentale. 





Pubblicato il 27/10/2005 alle 22.0 nella rubrica Salvador Dali.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web